Alla scoperta di una Liguria insolita: Camogli, Rapallo, Zaogli

17
Mar

Alla scoperta di una Liguria insolita: Camogli, Rapallo, Zaogli

Anche se un pò a fatica, l'Inverno sta cedendo il passo alla Primavera. Come molti di voi avranno notato le giornate si sono già allungate e nonostante in questi ultimi giorni, la pioggia sta cadendo in diverse parti d'italia, io lo so, che molti di voi, instancabili viaggiatori e scopritori di luoghi più o meno noti, state già pensando alla pianificazione della prossima uscita.

Nessun problema! fra le tante idee (almeno spero) che vi stanno passando per la testa in questo periodo, aggiungo io un suggerimento per un breve viaggetto (2-3 gg max) da fare con i bambini al seguito nel nostro splendido paese.

La regione che ho scelto questa volta è la Liguria, una regione a mio avviso troppe volte sottovalutata. Quando si parla di viaggio in Liguria con bambini al seguito, è naturale pensare all' Acquario di Genova, ma in questo caso la mia proposta vi suggerisce un tour che tocca tre località molto caratteristiche, due delle quali all'interno del Golfo del Tigullio e precisamente Rapallo, Zoagli e Camogli.

Cominciamo da Camogli, uno splendido paese, in origine di pescatori ovviamente, che è l'unico che si trova fuori dal Golfo del Tigullio, ma sempre vicino a Rapallo, che, per le dimensioni e la sua posizione, ha una maggiore offerta sulle strutture recettive e dunque può essere utilizzata come base per i vari spostamenti.Lungo la splendida passeggiata a mare di Camogli potrete rilassarvi facendovi riscaldare dal primo sole di Primavera, mentre i bambini possono correre liberamente e, magari, trasformare i muretti, marciapiedi e panchine in percorsi strabilianti per misurarsi su prove di equilibrio, velocità e resistenza.

Altrimenti c'è anche la possibilità di usufruire della grande spiaggia che si appoggia alla passeggiata, per un pranzo fugace, magari assaporando la tipica fugassa genovese. Ma, comunque, in alternativa ci sono diversi ristorantini e trattorie tipiche, nelle quali, in base alla stagione, ci si può rilassare davanti ad un tavolino apparecchiato in faccia al sole!

Proseguendo lungo la passeggiata si arriva al caratteristico porticciolo del paese, la "ciliegina sulla torta"...merita davvero!

Zoagli è l'altro comune all'interno del Golfo del Tigullio, e forse, ancor più di Camogli, è un paese con spiccate caratteristiche turistico-balneari e lo si capisce subito appena si arriva. Infatti il paese è praticamente incastonato in un insenatura della scogliera che sovrasta il mare.

La passeggiata dei naviganti consente di respirare in tutta tranquillità l'aria di mare ed allo stesso tempo di ammirarne la maestosità. Anche qui, i miei figli, si sono divertiti a fare percorsi sugli scogli ed ogni tanto, dove era possibile farlo in sicurezza, scendevano e raccoglievano sassi "unici" e conchiglie da riportare a casa come ricordo. 

A casa abbiamo diverse bottigliette di vetro e barattoli un pò particolari, dentro i quali conserviamo piccole porzioni di sassolini e sabbia raccolti qua e là, in località che ci hanno lasciato un segno. Spesso sono solo pezzi di vetro levigati dallo stillicidio del moto ondoso  oppure resti di rete  dei pescherecci lasciati sulla riva dalla corrente. Ma per i miei figli hanno un grande valore simbolico e penso che questo, alla fine, è quello che conta! 

Spero di avervi dato un buon suggerimento e comunque, come avrete intuito, si tratta di viaggi dove, sia noi genitori che i nostri figli ritrovano pace e tranquillità. Lontani dalla confusione, dal frastuono e dalla frenesia che molto spesso contraddistinguono le nostre settimane lavorative.

Un consiglio che dò sempre in questi casi è il seguente:

molto spesso non serve neppure andare troppo lontano per star bene, se è la testa ed i nostri pensieri che viaggiano e si staccano momentaneamente dalla routine, ma se li aiutiamo con la curiosità e la voglia di scoprire luoghi e persone nuove, tutto diventa ancora più affascinante. I bambini poi, sono quelli che possono davvero trasformare un semplice viaggio di 2-3 giorni in un'avventura da ricordare per tutta la vita. Ma dipende da noi, dalla nostra energia, dal nostro entusiasmo, dalla nostra positività e dalla voglia di renderli sempre partecipi e protagonisti di un qualcosa che è anche loro!

Buon viaggio e naturalmente....

BUONA VITA!!!1