Costa Azzurra...cosí lontano, cosí vicino ...

21
Jan

Costa Azzurra...cosí lontano, cosí vicino ...

Oggi vi parlerò del nostro ultimo viaggio (il primo del nuovo anno!!!) che secondo me ha i connotati giusti per rendere una vacanza di pochi giorni, veramente speciale, senza però dimenticare, che tutto, dipende come sempre da noi.

Per questo tipo di "evasione" sono sufficienti 2-3 giorni e così pure il budget resta piuttosto contenuto. Noi, che siamo quattro, ce la siamo cavata benissimo stando sotto la soglia delle seicento euro, considerando due notti in albergo e due cene al ristorante. Mi sembra niente male!!!

A due passi da noi esiste un luogo che, forse non tutti sanno, grazie alla protezione delle montagne che si ergono alle sue spalle, le quali fungono da barriera nei confronti delle gelide correnti del Nord, riesce a mantenere un clima decisamente mite anche nei mesi invernali, regalando giornate dalle temperature decisamente sopra la media stagionale. Nel periodo in cui siamo andati noi (Gennaio), in tutti e tre i giorni c'è stato sole e temperature intorno ai 17°- 18°! 

Ok, ho giocato un pò con la vostra curiosità, ma sicuramente alcuni di voi avranno già capito che sto parlando della Costa Azzurra o Cote d'Azur per dirla alla francese...

Veniamo alle cose importanti:

mezzo di trasporto, auto, caricata solo con lo stretto necessario di vestiario e con una giusta compilation musicale a fare d'accompagnamento al viaggio;

Come base di appoggio per visitare la Costa Azzurra, Nizza potrebbe essere una buona soluzione, in quanto ha un offerta molto diversificata per dormire e per mangiare e, aspetto non da meno, offre anche valide alternative in caso di brutto tempo. Però c'è una controindicazione: i parcheggi sono tutti a pagamento e non sono proprio economici. Ecco perchè noi abbiamo spostato la nostra ricerca dell' hotel un pò fuori Nizza. Infatti la nostra intuizione ci ha premiato, facendoci due sorprese: la prima l' hotel dove abbiamo dormito, Le Chantilly; la seconda il posto dove risiede l' hotel, ovvero Cagnes-sur-mer e  suo "padre" Haut de Cagnes, che nelle nostre precedenti puntatine in costa Azzurra non avevamo mai visto, il quale non è altro che il paese vecchio posto su di una collina alle spalle di Cagnes-sur-mer. Stupendo, da vedere assolutamente!

Come sempre la regola che ci guida nei nostri viaggi con figli al seguito è: o ci divertiamo tutti o non si diverte nessuno! Per cui abbiamo utilizzato Cagnes sur mer come luogo più di svago per i nostri figli, in quanto la bellissima passeggiata lungo mare offre la possibilità di camminare, correre e pedalare in piena libertà e sicurezza. Non solo, la spiaggia adiacente può diventare un diversivo, per esempio per un pranzo al sacco con il sole in faccia che ti scalda oppure il luogo dove scatenare una gara a chi trova i sassi più originali!!! In fondo con i bambini ci vuole poco, un pò di fantasia, la voglia di sorridere...ed il gioco è fatto!!!

Saint Paul de Vence è stata un' altra piacevole scoperta del nostro viaggio in Costa Azzurra. E' un piccolo paesino dell'entroterra che da Cagnes si raggiunge in brevissimo tempo con l'auto. Descriverlo non è semplicissimo, ho allegato qualche foto per rendere meglio l' idea...dico solamente che a me è sembrato un posto fantastico, ma nel senso che sembra proprio uscito da un racconto di Tolkien! E' il luogo per antonomasia di artisti e poeti. Fra le strette viuzze troverete il giusto souvenir da portare a casa. Molto, molto bello. In questo periodo non ci sono nemmeno troppi turisti e quindi è perfetto per essere visitato in tutta tranquillità.

Infine, la tappa conclusiva del nostro tour nella Francia del sud è stata Eze Village, ai piedi delle Alpi Marittime.

Lo abbiamo visitato per la seconda volta perchè primo è veramente "una chicca" e quindi meritava assolutamente il bis; secondo perchè la prima volta fu 18 anni fa, quando con mia moglie eravamo ancora dei ragazzini irriverenti ed un pò spregiudicati. Così ci siamo divertiti a scattarci la stessa foto che facemmo allora, nello stesso punto. Questa volta però, in compagnia dei nostri splendidi figli!!! Scherzi del tempo... .

Indicazioni UTILI e suggerimenti:

Anche se molto rischioso (specie con figli al seguito) a noi piace la ricerca sul territorio, sia del posto dove dormire che quello in cui mangiare. Tuttavia non è da escludere, almeno nel nostro caso, l' ufficio del Turismo di Cagnes-sur-mer, nel quale abbiamo trovato un' operatrice assolutamente gentile e disponibile e, sopratutto, di origine italiana! (in inglese ce la caviamo, ma con il francese...);

per quanto riguarda la cena a noi è andata decisamente bene, perchè nei ristoranti in cui siamo stati a Haut de Cagnes (Le Perousin, Le Grimaldi), entrambe le volte siamo usciti soddisfatti. Io consiglio di evitare pizza e pasta, ma di orientarsi sulla cucina tipica francese o meglio ancora "Nizzarda", cercando di chiedere sempre, con gentilezza, ma chiedere sempre cosa si sta per mangiare. Per il pranzo ci siamo arrangiati con un pò di spesa ad hoc nei supermarket

l' hotel non è propriamente un hotel per famiglie, ma tuttavia, pur essendo un pò piccolo, è molto grazioso negli arredi e nell' accoglienza. C'è da dire, inoltre, che la nostra stanza era molto grande, comoda e con un bel bagno. Il prezzo non è forse dei più economici (125,00 euro), ma rispetto agli altri visitati prima, questo dava molte più garanzie;

la colazione, secondo noi, è da evitare nell' hotel perchè sul lungo mare di Cagnes ci sono diverse boulangerie in grado di offrire pane, dolci, caffè, cioccolate, ecc..a prezzi assolutamente più vantaggiosi. Inoltre godrete del sole mattutino sul lungo mare, mentre vi gustate un cornetto o una baguette con burro e marmellata...e non è poco!

Saluti a tutti e...

BUONA VITA

Luigi