Verde Cornovaglia tra giardini segreti e progetti innovativi

01
Sep

Verde Cornovaglia tra giardini segreti e progetti innovativi

La Cornovaglia è una regione verde, verdissima. Sarà per il tempo molto variabile che alterna di continuo nuvole, pioggia e sole o per l' amore che ha la gente di questa regione per i giardini e le piante, il fatto è che qui sembra tutto uscito da un manuale di giardinaggio per la cura con cui vengono tenuti tutti gli spazi pubblici, le case, le ville, i giardini.

E poi ci sono le eccellenze che ti incantano: il Lost Garden di Helian e l' Eden project, due progetti diversi, ma tutti e due con una interessante storia alle spalle.

Eden Project

Immaginate una zona desolata, una cava di argilla dove non cresceva nulla. E poi la visione o la dimostrazione che questo luogo poteva diventare la culla di piante, fiori e dei diversi ecosistemi del nostro pianeta.  Nel 2001, nella parte più profonda della cava sono state costruite delle enormi cupole geodetiche, simili a enormi bolle di sapone, che sono diventate subito il simbolo di questo progetto.  Al loro interno, nello spazio di un giorno potete trovarvi a camminare tra la macchia mediterranea o in una foresta pluviale. 

Le biosfere sono state costruite per proteggere la flora e la fauna di tutto il mondo e questo vasto giardino globale è stato definito anche  'L'ottava meraviglia del mondo'.

Calcolate un' intera giornata per visitare l'Eden Project. Oltre che ammirare e conoscere le piante, per le famiglie vengono organizzati molti eventi speciali e mostre durante tutto l'anno.

Per avere una visione speciale di queste biosfere vi consiglio di andare sulla piattaforma posta in alto. Vi sia arriva passando su delle scalette metalliche un pò traballanti e prima di salire vi diranno che solo chi non soffre di vertigine o ha problemi di cuore vi può accedere. 

Se volete dormire vicino all' Eden Projet, c'è un ostello molto particolare. Si dorme dentro dei conteiner, tutti rimessi a nuovo naturalmente. la sistemazione è molto semplice, ma è un' esperienza molto coinvolgente soprattutto per i bambini.

Lost Gardens of Heligan

Pensate che portare i bambini a fare una passeggiata in un giardino sia noioso? Sicuramente no se andate ad  esplorare i Lost Gardens of Heligan. Ed esplorare è la parola giusta, perchè sono giardini, prati, boschi situati su oltre 200 ettari di terreno.

Anche questi giardini hanno una storia particolare. Inizialmente furono creati dalla famiglia Tremayne nel 19 ° secolo. Erano talmente estesi che che vi lavoravano 22 giardinieri. Ma tutto finì nella prima guerra mondiale, quando due terzi dei giardinieri morirono combattendo nelle Fiandre. Dopo di che il giardino andò in declino e quando la famiglia Tremaynes vendette la casa, nel 1970, il giardino fu abbandanato ad un lungo letargo. Un sonno da cui è emerso nel 1990, quando due giardinieri professionisti li scoprirono facendosi strada nel sottobosco ed ebbero il desiderio di riportarli alla loro vita precedente avviando così il più grande progetto di restauro giardino d'Europa.

Oltre 200 ettari suddivisi nei giardini del Nord, Wider Estate, Horsemoor Hide ... e Jungle. Un magnifico complesso  con orti e cortili dove viene mostrato come già in epoca vittoriana siano stati coltivati meloni e ananas. 

Fiori, piante, frutti, animali, prati, è tutto presente nel Lost Garden di Heligan, tutto tenuto con cura quasi maniacale ma che è una vera gioia per gli occhi.

Per i bambini sarà divertente passare sul ponte di corde tese sopra le felci, o giocare sui giochi in legno che sembrano parte integrante della bosco o scoprire le strane e gigantesche statue che spuntano dalla terra.